[Paolo Barnard]

QUELLI CHE RIMUOVONO, FINCHE’ NON CREPANO. TECHGENTE.

 

Solo due righe, ma FONDAMENTALI. Sono l’unico giornalista in Italia ad aver, non solo presentato lo sconvolgimento globale delle TECH in A.I. per primo (come reporter) qui da noi, ma soprattutto sono l’UNICO che ne sta facendo le ‘biopsie’ sugli immensi e sconvolgenti pericoli democratici e sociali che esse portano. L’UNICO.

Scrivo da un anno e con fonti di altissimo livello. Ma anche fra i più selezionati lettori, per non parlare del bestiame chiamato la gggènte, ci sono molti che…

Barnard è catastrofico… Barnard come sempre grida… Le soluzioni invece ci sono…” ecc.

Film già visto, e che sempre si ripete. E’ inutile, anche le persone più intelligenti rimuovono freudianamente la realtà perché non sanno reggere l’angoscia, finendo così per divenire del tutto inutili e per aggiungersi al bestiame chiamato la gggènte, che sarà TECH-GLEBA.

Questo è tragico. Perché, ripeto, le evidenze della ‘linea Barnard’ sono macroscopiche, sono debordanti, e stanno filtrando pian piano nelle case sopra al bar sottocasa. Ma no, va rimossa la realtà.

Film già visto:

1) Negli anni ’80 io, e ben altri giganti come Susan George, Noam Chomsky o John F. Henry, denunciavamo gli orrori in arrivo del neonato Neoliberismo. Tutti a dire “Catastrofici, gridate, le soluzioni invece ci sono”. Poi lo Tsunami nero arrivò nel Nord come (peggio) nel Sud del mondo, non sto neppure a raccontare, sarebbe come dover provare che nel Vajont qualcuno è affogato.

2) Verso il 2009, io e ben altri giganti come Wynne Godley (prima), Charles Goodhart, o Paul De Grauwe, denunciavamo gli orrori in arrivo dell’Eurozona, della moneta unica e dei Trattati Sovranazionali di Bruxelles. Tutti a dire “Catastrofici, gridate, le soluzioni invece ci sono”. Poi lo Tsunami nero arrivò, non sto neppure a raccontare, sarebbe come dover provare che a Hiroshima qualcuno si è ustionato.

Oggi con lo sconvolgimento planetario dei Nuovi Padroni Privati della CHIAVI DELLA VITA in TECH A.I. mi trovo nella stessa pietosa e frustrante posizione dei due esempi storici di sopra. Tutti a dire “Catastrofici, gridate, le soluzioni invece ci sono”. Poi lo Tsunami nero… ecc.

Non fate figli.