[Paolo Barnard]

IL POLITICALLY CORRECT AVREBBE ZITTITO ALMENO TRE QUARTI DEL VALORE  DI “SE QUESTO E’ UN UOMO”.

 

Così come oggi il Politically Correct (la cosmesi di sinistra delle Sinistre occidentali divenute tutte di Destra Finanziaria) ti costringe a dire Sindaca, non Sindaco, Chairwoman, non Chairman, et altri esempi pietosi del genere, anche 'Se Questo è un Uomo' di Primo Levi ne sarebbe stato vittima. Fortuna che ai suoi tempi il Politically Correct non esisteva.

Questo perché, anche se la narrazione parla del campo di sterminio maschile e dei pensieri dell’autore, 'Se Questo è un Uomo' fu e viene citato in libri, scuole, dibattiti ecc. all’80% come testimonianza dell’Olocausto nazista. Ma l’Olocausto sterminò anche le donne.

Dunque mi è passato questo pensiero: che se ad esempio in un dibattito sull’Olocausto del 1973 fosse esistito il Politcally Correct, sarebbe diventato ridicolo, grottesco sentir dire all’imbarazzato presentatore “… d'altronde agghiacciante testimonianza della bestialità razziale ci fu offerta da Primo Levi, autore del celeberrimo Se Questa è una Persona… (colpetto di tosse dell'esimio) ... in originale Se Questo è un Uomo".