[Paolo Barnard]

“SERVE UN LEADER X RIBELLARSI, BARNARD! E TU TI RIFIUTI”. CAZZO, ALLORA HO SBAGLIATO (interviste ai protagonisti della Storia)

Sì, scendemmo in piazza perché un tal Grillo che faceva prima il comico ci organizzò…” Sciopero proletario in Pennsylvania nel 1902. Furono dispersi a crani fracassati poche ore dopo questa foto. (Notare i bambini in prima fila con gli smartphones)


Morimmo ispirati da Libertà e Giustizia di Carlo de Benedetti”. Amritsar, India, il 13 Aprile 1919. I soldati Gurkha ammazzarono in 10 minuti dai 379 ai 1000 dimostranti per la giustizia, ferendone 1100.

 

Infiammata dalle parole di Marco Travaglio e di Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia, diedi la vita per leggi che dessero alle donne pari diritti politici”. Emily Davison, la suffragette che si gettò sotto al cavallo del Re d’Inghilterra nel 1913 e ne morì, dopo essere stata in galera sette volte per le sue idee.

 

Ho fatto la sindacalista sapendo di finire torturata e stuprata da cani, lingua mozzata e ano carbonizzato, perché nel mio cuore ardeva la fiamma del leader Enrico Berlinguer!”. La sindacalista Marta de Gomez mentre, incapace di reggersi sulle gambe dopo due mesi di camera di tortura, viene portata alla fucilazione nel Guatemala del dittatore Efraìn Rios Montt, anni ’80.


E io! Io che pretendo che voi gggènte sappiate ribellarvi senza neppure un carismatico leader che almeno vi organizzi. Che stronzo che sono, proprio io che predico ma poi mi rifiuto di essere leader. Mentre tutti quelli qui sopra un leader lo ebbero, e senza di lui non avrebbero fatto nulla… Vi chiedo scusa…

ABOMINEVOLI PAROLAI COL MOUSE NEL C..., POVERI APPASSIONATI VIGLIACCHI. PERDITEMPO DA BANDA LARGA.