[Paolo Barnard]

ERI BRAVO, MA SEI PAZZO, ESAGITATO, E TI SEI ROVINATO DA SOLO.

Indovinate di chi si parla. Ecco le accuse:

Arrogante”.

Pazzoide, squinternato”.

Amico di Hamas”.

Le sue teorie sono ridicole e piene di complotti”.

Da come scrive, si capisce che è malato di mente”.

Era bravo, geniale talvolta, ma il suo carattere orrendo lo ha rovinato”.

E’ un folle, insulta e maltratta chi lo critica e persino coloro cui ha insegnato molto”.

E’ uno finito, ha passato la data di scadenza”.

Di se stesso dice: sono ormai un appestato che nessuno vuole assumere”.

Eccolo il vostro…

Pensavate a me? No, non proprio. Sì, certo, le accuse sopraccitate sono ESATTAMENTE identiche a quelle con cui io sono denigrato in Italia da anni, ma esse sono tratte da commenti scritti sui maggiori quotidiani americani a proposito del Prof. Norman G. Finkelstein, anche lui un feroce e radicale accusatore dei Poteri, e d’Israele, in particolare sull’abuso della memoria dell’Olocausto che i leader ebraici stanno facendo oggi nel mondo. 

Un gigante intellettuale dei nostri tempi Finkelstein, che è stato messo a tacere, isolato, privato del suo reddito (come me) con precisamente gli stessi metodi con cui hanno seppellito me: in inglese si chiama Character Assassination, cioè sputtanamento del carattere, la via più facile e miserabilmente economica per sbarazzarsi di un pensatore scomodo, troppo. Anche di lui si dice, come su di me, che “…Ma sì, è anche bravo, ma è un pazzoide con un carattere orribile che latra contro tutto e tutti. Si è rovinato da solo”.

Unica differenza fra me e Finkelstein se parliamo del nostro destino, è che lui, giustamente per la statura che ricopre, trovò un difensore nella stratosfera celestiale dell’accademia, cioè colui che era e rimane il numero uno al mondo nel loro campo: Raul Hilberg, fatelo il vostro Google per sapere chi è. Unico e anch’egli isolato, difese Finkelstein mentre lo stavano seppellendo vivo, ma invano. Neppure il Dante Alighieri della storia dell’Olocausto poté salvare lo “squinternato, amico di Hamas” Norman G. Finkelstein.

E allora lo “squinternato, amico di Hamas, Paolo Barnard” (citaz. di Marco Travaglio) un po’ si consola, dai. Proprio solo non sono.