[Paolo Barnard]

QUANDO GIULIANO AMATO MI CONDANNO’ A MORTE.

 

Giuliano Amato, ex socialista, ex presidente del Consiglio, accademico, uomo di Deutsche Bank e dell’Aspen Institute, cioè a tutto titolo uomo del Vero Potere, mi chiamò un tardo pomeriggio a casa di mia madre.

Mi disse: “Caro Barnard, ho letto un brano del suo saggio ‘Per un Mondo Migliore’ alla convention di Milano del PD. Lo sappia, Barnard, lei ha capito come si fa”. E si congedò.

Mi ci sono voluti mesi a capire che quella frase era una condanna a morte. Infatti. Oggi pochi fiori vengono deposti sulla mia tomba di giornalista.

Solo una nota per voi, lo 0,2% cui vale la pena parlare: quando il Vero Potere ti annuncia la tua morte, lo fa così. Con raffinata eleganza. Il 'Dottor Sottile', infatti.