[Paolo Barnard]

ORA DI SEGUIRE GANDHI. MORIRE COL SORRISO.

 

Gandhi disse tre cose fondamentali:

1) La lotta ideale contro un Potere soverchiante è il martirio, col sorriso sul volto, cioè farsi macellare in massa dal nemico felici di dare la propria vita.

2) Se non si ha questa capacità, allora imbracciate un fucile e ammazzate il vostro nemico.

3) Ma la cosa che disprezzo oltre ogni immaginazione sono gli inerti, i vili che non sanno fare nessuna delle due cose sopraccitate. Questi uomini/donne sono il peggio dell’umanità.

I Poteri soverchianti oggi sono ovunque, IMBATTIBILI CON MEZZI DEMOCRATICI O INTELLETTUALI. Ne menziono due: l’Eurozona e USA/Israele.

Credo che sia venuta l’ora di accogliere Gandhi nella sua opzione migliore, la N. 1.

Non sto scherzando. Non trovo più motivo di vivere. Se non dare la mia vita “col sorriso sul volto, cioè farmi macellare dal nemico felice di dare la mia vita”.

Non credo più in nessun metodo di lotta ideologica, democratica, intellettuale. Sono cazzate che il Vero Potere ha già scontato 30 anni fa. Chi non se n’è accorto, fra gli ‘intellettuali’, è solo un idiota e ignorante. Il Vero Potere ha vinto, stra-vinto da 30 anni, e non sto più a discutere con nessuno su questo. Sarebbe come perdere tempo a discutere con fessi se la Terra è piatta o no.

L’idea sarà quella di organizzare appelli internazionali per raggruppare esseri umani disposti a riunirsi davanti all’ambasciata israeliana a Parigi, tutti vestiti di bianco, e tagliarci contemporaneamente le vene di entrambi i polsi. Basta un taglierino. Più saremo, più moriremo, perché sarà impossibile per i sanitari soccorrerci tutti. SARA' ESATTAMENTE, PER VIA SIMBOLICA, COME MARCIARE VERSO LA NEO-NAZISTA ISRAELI DEFENCE FORCE, DISARMATI, E FARCI UCCIDERE.

Non accadrà domani. Sto strutturando l’idea e le modalità dell’appello internazionale, soprattutto ai palestinesi in Europa.

Sono sano di mente, e lavorerò a questa idea, l’unica che oggi mi fa battere il cuore.

SPECIFICHE

Istituirò un indirizzo mail riservato da cui nell'arco di 12 mesi manderò l'invito Gandhiano di cui sopra al maggior numero di Organizzazioni Pro-Palestina italiane ma soprattutto europee ed internazionali. Eventuali adesioni richiederanno dati anagrafici completi, prova d'identità, e saranno da me tenute nel più totale riserbo. Per ovvi motivi. Stabilirò una soglia di numero adesioni sotto la quale il nostro atto non avrà alcun senso (cioè un numero sufficientemente alto da non poter essere salvato dai medici se non in minima parte), spero di superarla, e alla fine della raccolta renderò pubblico tale numero, ma mai le identità degli aderenti. PB