[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


A TUTTI I MIEI SOSTENITORI E SOSTENITRICI

 

Uccidetevi. O, come memorabilmente diceva Bill Hicks: “Kill yourselves”.

Non valete, né sapete cambiare, un cazzo. Quarant'anni fa delle ragazze di meno di 30 anni in Salvador (Paraguay, Cile, Siria, Iraq, Iran...) venivano torturate, gli strappavano la lingua, e poi le fucilavano sull'orlo delle discariche d'immondizia. Perché volevano lottare per la libertà. Quelle ragazze non avevano i tablets e i pc.

Io vivo nella vergogna quotidiana di non essere alla loro altezza. 

Quindi a tutti quelli che mi fermano per le strade d’Italia per dirmi “Non molli! Lei è un grande!”, auguro di morire sgozzati. O, se possibile, peggio. Perché si parano, facendo e rischiando un cazzo, dietro a uno come me che è solo una pallida imitazione di quelle immense vittime.

Abbiamo perso il senso di tutto. Ammazzate voi stessi e i vostri figli. Fate questo atto benedetto da Dio.

PB


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...