[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


TORNO A LA GABBIA DI LA7.

 

Nulla di risolto fra me e Gianluigi Paragone. Stima reciproca esattamente dove stava prima. Legittimo per entrambi. Ma tutto risolto per la mia partecipazione al programma, almeno fino alla prossima rottura, che vedo assai probabile.

La sua soluzione sembra essere stata questa: “Mi interessa solo una cosa: bilanciare la controinformazione che in queste ultime settimane di campagna elettorale Rai, Corriere, Repubblica e Stampa faranno per raccontare i "miracoli" dell'Europa e dell'euro. Se hai voglia di contrastare questa campagna bene, altrimenti amen. Paragone

La mia soluzione è questa: il messaggio di contrasto al mostro Neofeudale dell’Eurozona che io porto è troppo importante per la vita di milioni. Se mi si dà una telecamera nazionale con cui rivolgermi alle famiglie, è mio dovere parlargli. Ne va della loro vita. Torno a La Gabbia, ma no censure.

Io, al contrario di Noam Chomsky che si accompagna con fanatici sostenitori dell’Eurocrimine, gli è amico, gli sorride e non capisce la contraddizione col suo messaggio, avrò zero sorrisi per Paragone. Lavoro e basta. Lui per il suo interesse, io per il mio, come precisati sopra.

p.s. Nessuno s’illuda che io risollevi gli ascolti del programma, che soffrono per ben altre cause.

 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...