[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


A volte un sigaro non è un sigaro.

 

A me piace provocare, fino all’estremo. Lo faccio perché voglio sempre ricordare a chi mi legge che la vita è la più grottesca sadica farsa che qualsiasi divinità avrebbe mai potuto inventarsi, e dunque tutto ciò che essa è va, di tanto in tanto, dissacrato. Tutto, anche l’impegno sociale, anche il mio impegno. E quindi ho pubblicato su Twitter questa mia foto https://twitter.com/paolobarnard/status/332007265844482048/photo/1

Poi la mia pensata fulminea è stata la seguente: Barnard posa semi nudo ‘alla calendario’, e invita altri personaggi pubblici (Undiemi e Cazzaniga, donne) a fare lo stesso. Il ricavato in beneficienza agli esodati della Fornero. Geniale: come dire “dal momento in cui in sto Paese di scemi ogni sforzo serio per salvare l’economia dal disastro dell’Eurozona non serve a un beneamato cazzo, allora facciamo i calendari per le vittime dell’economicidio…”. Chiaro il sarcasmo di Barnard? L’amaro sarcasmo.

Ora, nessuno ovviamente ha capito un accidenti di questo, e addirittura una persona che stimo molto mi ha scritto “Ti rendi ridicolo”. Ok, verrò capito in un altro pianeta.

Concludo queste desolate righe parafrasando il grande Sigmund Freud e vi ricordo che a volte un sigaro è un cazzo, non è sempre un sigaro. Baci PB

 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...