[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


FINALMENTE UN FARO PER L’ECONOMIA DELL’ITALIA.

 

Devo delle scuse, da critico feroce che sono del Pollitalico Pollaio e della sua arretratezza in tutto, a una rara cima che si è elevata in questo Paese, finalmente. E’ Banca Intesa.

Nell’indifferenza dei nostri media generici, è invece accaduto che Banca Intesa abbia organizzato un evento capitale e illuminato per l‘economia italiana, e persino con un precedente clamoroso. Lo dichiaro con sollievo ad alta voce: finalmente un faro in Italia. Ecco i fatti molto riassunti ma impressionanti:

1) Non sapevamo che Banca Intesa da anni aveva creato una specie di Università delle Piccole Medie Aziende italiane, dove ogni titolare prese il titolo di ‘alunno’. Le Piccole Medie aziende così istruite sulle nuove frontiere del business, anno dopo anno, sono oggi quasi 10.000.

2) Nel novembre scorso, sempre nel silenzio dei media generici, Banca Intesa ha tenuto l’immenso ‘Summit delle 10.000 Piccole-Medie’, ospitato personalmente dall’AD Carlo Messina. Presenti inoltre: 4 Senatori della Repubblica, 2 Governatori di Regione, 5 AD delle altre 5 maggiori banche italiane, 8 Capitani d’industria italiana, 4 Rettori universitari, il Direttore del Sole 24 Ore, il vertice Consob, e investitori istituzionali di prestigio.

3) Carlo Messina ha dichiarato: “Questo Summit non è stato solo una celebrazione per il successo di queste 10.000 Piccole Medie aziende italiane, è stato anche la più prestigiosa opportunità che abbiamo dato loro di sedere con noi al timone dell’economia futura del Paese, e di discutere di crescita direttamente coi Legislatori”.

4) I ’10.000’ nel corso del Summit di novembre hanno ricevuto formazione di avanzato livello in settori vitali per le PMI come: Business Planning e TECH; le nuove frontiere dell’impiego; l’accesso ai capitali internazionali e all’investimento Venture Capital; la Cloud e le Startup; l’accesso ai Servizi e al Networking; la partnership con le realtà locali; la partnership col grande sistema bancario italiano.

5) Il 14 di febbraio, una rappresentanza dei titolari dei ’10.000’ avrà l’opportunità di dibattere del caso Italia direttamente alla Camera e Senato.

Come italiani dobbiamo tutti un applauso a questa iniziativa che davvero ha la ‘Vision’ e il potere che purtroppo sono così tragicamente latenti in Italia. Leggo che Banca Intesa e Carlo Messina hanno anche presiedu

… un attimo, ah. No, scusate, mio errore, davvero chiedo scusa: la banca era Goldman Sachs non Intesa, il solito Lloyd Blankfein, il Paese erano gli Stati Uniti, i Legislatori erano americani, i Rettori pure. Erano il Wall Street Journal e la Security and Exchange Commission non il Sole e la Consob, sorry, il dibattito sarà al Campidoglio a Washington, e le ’10.000’ PMI lanciatissime sono le loro. Sticazzi, niente, come non detto.

 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...