[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


E’ QUI, SOPRA AL BAR SOTTOCASA. TECH-GLEBITALIA.

bar 

Mi scrive un ingegnere italiano di System&Software integration. Si occupa di Artificial Intelligence (A.I.) qui in Italia per grossi gruppi di business o finanza.

Io gli chiedo: “Non hai la sensazione che questi Mostri TECH viaggino a una velocità impossibile da mantenere anche per uno come te? B.

Risponde: Ciao Paolo, sì è così. Negli anni novanta ho sviluppato un progetto sperimentale di A.I. per un grande gruppo italiano nel settore energetico, eravamo appena agli inizi e i risultati erano scarsi; naturalmente il tutto era di grande interesse per loro, infatti hanno proseguito poi coi sistemi A.I. per il Mercato.

Solo 5 anni fa ho lavorato con una start-up in Giappone per lo sviluppo di sistemi di analisi per immagini. Era in embrione, ma funzionava. Oggi a distanza di soli 5 anni questi hanno applicato il Deep-Learnig e l'A.I. alla videosorveglianza, fra qualche anno saranno in grado di rilevare lo stato d'animo di una persona analizzando il viso di quest'ultimo mentre cammina per strada. Se pensi che i cinesi lo stanno attuando attraverso le immagini di milioni di telecamere vendute sotto costo all'occidente, tutto questo diventa un incubo ancora peggiore di quello di contrarre il cancro e di non poterlo curare.

DA TENERE A MENTE: 1) conferma da un insider che i Mostri TECH oggi non sono più raggiungibili, o umanamente contenibili neppure dagli stessi addetti ai lavori. 2) conferma che siamo nel mezzo della più immane perdita della privacy della Storia umana, come vi dico da mesi.

Altro italiano, in mail:

Ultimamente, per necessità, ha acquistato direttamente da NVIDIA (colosso TECH di A.I. ecc., nda) una scheda grafica "Quadro GP100" per workstation, con una spesa non indifferente. Si tratta secondo NVIDIA dell'acceleratore grafico di Visual Computing per la visualizzazione complessa, la simulazione e flussi di lavoro in Realtà Virtuale più potente del mondo, un vero e proprio mostro di potenza…

Beh insomma guardando il suo sito (di NVIDIA) ho passato in rassegna e mi sono informato sui suoi prodotti e progetti per Artificial Intelligence e Deep Learning, di auto a guida autonoma, sanità, soluzioni per la città, e robotica. Beh Paolo, è una cosa pazzesca, stanno pompando vagonate di soldi e risorse intellettuali in questi progetti, è allucinante.

Cazzo se avevi ragione su queste cose, sapevo fin dall'inizio che avevi fatto centro quando parli di queste cose e delle loro applicazioni future (e dei loro grossi rischi). Io ho provato a parlarne con alcuni che non fossero cervelli da pantegana del Pò, ma mi guardano come se mi fossi fatto una dose di mescalina... non parliamo poi di Blockchain...”.

DA TENERE A MENTE: 1) conferma che la Realtà Virtuale non è una cosa di quel tal Zuckerberg nelle foto là in America. E' realtà nel Bel Paese oggi. 2) conferma che la gggènte, anche a livelli più sofisticati, non capisce mai un cazzo di ciò che conta. 3) conferma che Paolo Barnard non vi avvisa di una roba che… verrà… booo!... chissà quando…. No. E’ già qui, nelle case o uffici sopra al bar sotto casa, in Italia.

Non fate figli.


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...