[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


GLI EROI ANTI VACCINI DI PESARO E CHE PENA!

 

E’ ufficiale, mi è stato comunicato ora da un imbarazzatissimo signore, che le Associazioni per la Libera Scelta Vaccinale che si riuniranno a Pesaro l’8 luglio, dopo avermi invitato con suppliche, ora hanno emesso un comunicato dove fra gli ospiti il mio nome è scomparso. Ed è comparso quello del più famoso bacia-Bossi-pile d’Italia, Gianluigi Paragone. Ma và?

Ah, poi ci saranno Diego Fusaro e Giuseppe Povia.

Ecco gli eroici italiani impavidi lottatori per le Libertà:

COMILVA, CORVELVA, SD, AURET, ASSIS, RAV HPV, e altri assortiti.

Paragone è un noto esperto mondiale di vaccini, uno che si è immunizzato per anni alla fossa biologica di Borghezio e soci sarà di certo utile alla causa dei bimbi autistici o morti per eccessive dosi. Fusaro era indispensabile, per dirci, nello shock generale, che i vaccini sono causati dalla Contraddizione fra Capitalismo e Classe Proletaria. Povia aderirebbe alla manifestazione per la tutela del banano del Burkina Faso se ci sono più di 50 invitati.

Paolo Barnard, che studia i National Institutes of Health e gli archivi di Pub-Med degli USA dal 1994, che legge il Lancet, the British Medical Journal o JAMA, e che sui vaccini ha pubblicato questi

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1756

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1758

non era utile ai bambini.

Hey, psssss, bambini italiani, siete nella merda. PB

 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...