[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


SCOOP. ATTACCHI IN EUROPA SONO UN COMPLOTTO. E LA CURVA… GIORNALISMO R.I.P.

 

E’ certo: tutti gli attacchi e stragi avvenuti in Europa quest’anno sono un complotto. Semplice: la più grande lobby americana delle armi, l’immensamente potente National Rifle Association (NRA), ha organizzato TUTTI gli attacchi e stragi in Europa per dimostrare ai legislatori USA, oggi sotto pressione per bandire il libero acquisto di armi, che il libero acquisto d’armi non c’entra nulla con l’orrore.

Eh certo! La NRA ha organizzato tutte le tappe di morte in Europa, e oggi dice: “Hey American Lawmakers, avete visto che disastro in Europa? Lì le armi non si comprano dal fruttivendolo come in Arizona, eppure li massacrano comunque. Chiaro no? Vietare le armi non serve a nulla. Anzi, se il Tir di Nizza c’avesse provato a Phoenix, il cittadino Billy Kid lo avrebbe fulminato al primo metro con la sua Colt 45”. E il gioco è fatto.

Un complotto, sicuro, certo! Mazzucco e Blondet l’avranno di certo già scritto. Ma… ma… ops…

Parlando di Mazzucco, lui è il Gran Maestro del complotto dell’11 di Settembre, e però oggi hanno finalmente pubblicato i documenti segreti omessi dal Rapporto del Senato USA sull’attacco. Ops… in effetti questo mi mette in crisi con la mia super teoria del complotto. In effetti in quelle pagine c’è nero su bianco che l’ambasciatore saudita a Washington Bandar bin-Sultan Al-Saud, e sua moglie, hanno sborsato una barca di soldi a un certo al-Bayoumi, che poi li ha girati ai due attentatori Khalid al-Mihdhar e Nawaf al-Hazmi! Acc… abbiamo un problema allora caro amico Mazzucco con la storia che non esisteva neppure un dirottatore e che tutto è stato fatto da Bush-CIA… Anzi, nel rapporto si legge che l’allora capo dell’anti terrorismo Cofer Black, e il capo delle CIA Tenet, tentarono più volte di avvisare Bush sull’attentato, inutilmente. Ops… Oddio che casino. Ma allora i miei favoriti complotti… AH! MA NO!

Ecco la verità!!! I nuovi documenti segreti sono un complotto per scomplottare i complottisti che aveva decomplottato il complotto di Bush! Ecco, allora tutto ok con il mio complotto della NRA. Good.

Passo alla curva.

In Tv, non so se tutti voi lo sapete, esiste un rituale Supremo che si compie la mattina dopo un dato programma trasmesso: la Gran Cerimonia della Curva! Allora, voi letteralmente avete conduttore, regista, autore, redattori, direttori di rete vari, tutti verso le 11 del mattino attorno a un tavolo con salivazione azzerata, defibrillatore acceso in caso, quando finalmente arrivano i fogli coi dati Auditel. Il silenzio cala, i ventricoli del cuore si abbracciano agli atri e si dicono “Dio speriamooooo!”. I bulbi oculari dei presenti tremano sulle Curve degli ascolti che descrivono il singolo minuto per minuto del programma. Sti poveracci sanno che esiste il cosiddetto Target di Rete, cioè una ghigliottina che rimane inattiva se il target è rispettato, o che calerà su di loro squartandoli se non lo è. Il target è, mettiamo, il 4% di Share. Ecco che si scrutano i minuti…. e … e…

AHAHAHAHHAAHRGHGHGHGHGHGHH! AHAHAHAHAHHRGGHGGHGHGHGHGH!

CAZZO quello lì è andato sotto, la Curva è calata al minuto 38 e 6 secondi, ODDDDDDDDIIIIOOOOOOOOOOOOO!

Partono le fibrillazioni atriali (per inciso, è così che il farmaco Coumadin ha fatto una fortuna di mercato). Ma guai all’ospite o giornalista che è incappato nel calo della Curva! E’ la fine.

Gli viene detto che non funziona, che la Rete non può permettersi 2 minuti e 38 secondi di calo della Curva, gli inserzionisti ritirano i $, mi spiace, quello o quella se ne devono andare, se no il programma chiude. Noooo, non importa che il poveraccio della Curva No-Viagra era Friedrich Nietzsche, o un reporter che ti dice 4 anni prima di tutti cosa distruggerà il Paese, magari uno che ti porta esclusive su esclusive. No. Curva No-Viagra e vai a casa! Poi:

Se si vede che la Curva Sì-Viagra ha invece premiato l’analisi dell’Ambar Awakening in Iraq fatta da Alba Parietti, ottimo, la si reinvita. Ha premiato Gino Strada che sul terrorismo ha saputo dire quello che avrebbe detto un banco di nebbia? Lo si reinvita. Premia un Landini che ormai non ha più pezzi di culo da vendere alla CGIL e sta facendo delle ‘culeussioni bancarie’ per continuare? Lo si reinvita. Fine della morale.

Bè, cosa voglio dire. Che due cose hanno da tempo definitivamente disintegrato il giornalismo e ogni vostra speranza di sapere come salvarvi:

A) I complottisti dementi: infatti oggi un reporter serio che veramente scopra con prove autorevoli uno dei tanti veri complotti del Potere, viene messo subito a tacere, viene sbuffoneggiato dai tromboni di regime come ‘complottista’ e accostato ai cazzonari del complotto che hanno infestato l’informazione come la Blatta germanica infesta i condomini. Così il poveraccio (e magari parliamo di colossi come John Pilger o Noam Chomsky) è annullato, tutto il suo giornalismo di serie A va nel cesso.

B) La psicotica ossessione dei media per la Curva dell’Audience. Un defoliante della qualità giornalistica come mai la diossina poteva fare. Essa infatti deve SEMPRE adeguarsi al minimo comune denominatore del pubblico scimmie cani per rimanere Curva Sì-Viagra, cioè all’idiozia di gomma del 99%. Non aggiungo altro. Avete capito.

Finale: Giornalismo R.I.P.

 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...