[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


HO SEMPRE MENO LETTORI, MA CORVO ROSSO, NO, NON AVRAI IL MIO SCALPO.

Ero più popolare di Lady Gaga. Le redazioni Mediaset mi facevano sapere che in segreto tutti mi seguivano (e facevano il tifo in tanti); da Samarcanda (RAI) a Report (RAI) a L’Ultima Parola (RAI) a La Gabbia (LA7), venivo fermato per la strada come una Rock star, e questo da Milano a San Benedetto del Tronto a Treviso; il mio indirizzo Libero.it riceveva dalle 7 mila alle 10.000 mail all’anno e ho dovuto chiuderlo; l’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, mi corse dietro in un pub per complimentarsi con me; Giuliano Amato mi chiamò a casa; la proposta d’economia più votata dal M5S è quella che io ho portato in Italia; il mio nome, e solo quello, portò a Rimini nel 2012 così tanti seguaci da creare la più grande conferenza d’economia della Storia; uno dei miei libri ha fatto 7 ristampe, un altro 9, e per la Rizzoli…

Oggi non mi legge quasi più nessuno. Ho solo il mio sito, non sto sui Social, e mi dicono che il mio sito fa schifo, che va a carbone; mi dicono che ignoro ogni singolo trucco di marketing del consenso; che ignoro come i miei ‘rivali’ (hahaahhaa!) informatori del web sono invece dei master della propria immagine, che conoscono i malefici trucchi dei padroni della rete e li sanno sfruttare, ma io no; mi dicono che devo fare immagine, non scrivere… Youtube Barnard!

Corvo Rosso non avrai il mio scalpo. Non mi allineo a sti dementi che pur di apparire vendono la vescica della madre ai trucchi del web. Non mi vendo ai padroni della rete pur di avere le masse al seguito. Primo perché di avere 800.000 visualizzazioni ogni articolo mi frega un cazzo, 799.990 sono scimmiecani o ‘belle anime’ che invito regolarmente a suicidarsi. Secondo perché io sono un genio e se avessi 800.000 visualizzazioni vorrebbe dire che non lo sono. Kafka non fu letto da nessuno mentre era vivo. Hermann Hesse vendette 54 copie del suo One Hour After Midnight in due anni. Marcel Proust si vide tirar dietro la sua Alla Ricerca del Tempo Perduto con l'epiteto "schifezza inpubblicabile", e dovette pagare per pubblicarlo.

Terzo, perché io scrivo e basta leggermi.

Sono conosciuto abbastanza, fidatevi, come ho detto all’inizio. Se oggi ho 4 gatti di lettori non è perché i cattivi di Google, NSA o la setta Vampyria d’Israele controllano gli algoritmi di rete e mi oscurano. E’ perché la gggènte non vuole pensare, mai. Con Messora o Grillo non devi cozzare un neurone con l’altro; con me ne devi muovere 86 miliardi (cioè tutti) a ogni cosa che scrivo, e quindi non mi clicchi.

So what? Vedete, rimane sacro e applicabile al web l’aforisma di Barnes Clive sulla Tv: “La televisione è la prima cultura genuinamente democratica, la prima cultura disponibile a tutti e retta da ciò che la gente vuole. La cosa più terribile è ciò che la gente vuole”. Il web idem.

Non avrete mai il mio scalpo, io rimango Paolo Barnard, quello che ricorda le due più belle conferenze di tutta la sua vita, su centinaia che ho fatto, in una parrocchia della periferia della Brianza con un prete e sei anziani, di cui una dormiva. Ma mi amarono.


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...