[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


 

LDLD: LA RISPOSTA ALLA DOMANDA DI TUTTE LE DOMANDE. (ONTICO – ONTOLOGICO?)

 

Ogni giorno nei miei 30 anni di attivismo/giornalismo ho ricevuto dal pubblico la stessa angosciosa domanda, ormai saranno decine di migliaia di volte:

SI’, TERRIBILE, MA IO COSA POSSO FARE?

Ogni giorno nei miei 30 anni di attivismo/giornalismo ho tentato risposte. Le fornivo costruendo alternative, con teorie a supporto, ho fatto, ho organizzato, galvanizzato, lanciato movimenti/ONG, fornito supporto intellettuale dal livello ‘spiegato alla nonna’ a quello per esperti, mi sono giocato tutto in prima persona, Dio solo sa quanto ho fatto per rispondere a quella domanda… Vabbè, lo sapete. Risultato?

Ogni giorno oggi ricevo mail con la stessa angosciosa domanda:

SI’, TERRIBILE, MA IO COSA POSSO FARE?

Ok, ora a seguito di quanto stabilito in questo mio

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1432,

le seguenti considerazioni, poi tento la risposta di tutte le risposte. Ma prima le considerazioni, e non fatevi ingannare da un certo sarcasmo; questo scritto è serissimo.

1) Siamo in Italia, dove dalle menti di un Mazzini, a Mussolini, a Prezzolini, a Montanelli a me, si è accertato che siamo un non-popolo impossibile, e probabilmente il più cretino della Storia.

2) Il 98% degli italiani sono bovini da mangiatoia, altrimenti chiamati scimmie-cani, cioè informi branchi APATICI del tutto inutili a Dio o all’umanità, e soprattutto IRRIFORMABILI, perché figli irriformabili di generazioni di “Francia o Spagna? Purché se magna”, cioè DNA italiano. Un rimanente 1,8% avrebbe un potenziale sociale, ma essendo italiani, e quindi cretini per definizione, si applicano sempre nei ‘Pollai’ italici a combattere ladri di polli e IGNORANO I MALI TERMINALI che affliggono l’Interesse Pubblico ormai da 40 anni. Praticano soluzioni risibili a sotto-problemi eletti invece a grandi problemi, e sempre si assoggettano al comando di galletti assortiti, disonesti, ignoranti e anche truffatori oltre il grottesco (sapete di chi sto travagliando o casaleggiando). Fine del repertorio, e anche qui si tratta di gente inutile a Dio o all’umanità. Poi, annaspa in questa catastrofe uno 0,2% di italiani capaci, guerrieri, cerebralmente adatti alla realtà.

(solo alcune, fra le tante, citazioni a sostegno: Prezzolini “In Italia vien bene fare i cioccolatai”; Barnes Clive del New York Post: “La televisione è la prima cultura genuinamente democratica retta da ciò che la gente vuole. La cosa più terribile è ciò che la gente vuole”; Wolfango Rossani: “Quando si dibatte con la gente, sale la caligine al cervello”; G. B. Shaw: “La gente pensa in media una volta all’anno. Io che penso una volta al giorno mi sono fatto una fama”; Paolo Barnard: “Quando due italiani si uniscono formano una mafia o una parrocchietta; quando quattro italiani si uniscono formano una mafia o una parrocchietta… e due correnti”.)

3) Qui non si sta affatto scherzando, questa è una tragedia. In Italia, con forze capaci di comprendere la realtà del Vero Potere e di agire che stanno nell’ordine di grandezza dello 0,2%, non c’è speranza. Abbiamo perso, e diviene umiliazione dell’intelligenza accanirsi a sostenere il contrario.

La risposta di tutte le risposte.

Mi rivolgo ovviamente sempre allo 0,2%. Per sciogliere l’angosciante nodo del “SI’, TERRIBILE, MA IO COSA POSSO FARE?”, va stabilito innanzi tutto che per noi non esiste più alcuna speranza qui in Italia di agire nella sfera concreta dell’essere reale, dell’esistenza visibile (l’ontico direbbe Heidegger?). E allora possiamo, o forse veramente dobbiamo, fare un salto FUORI da quella sfera, e pensarci non più come cittadini attivisti con un dovere civico, ma come… esseri ontologici, cioè come persone che voltano le spalle del tutto al teatro reale empirico di questa esistenza ormai grottesca oltre il punto di non ritorno, e che e si rifugiano interamente, fino alla morte naturale, in azioni dirette ad un altro… universo, a un'altra sfera dell’esistere, quella strettamente metafisica personale, o interpersonale, quella interiore, dove, detto in parole semplici:

Si esplora il cuore, l’anima, e la mente per trovarvi risorse che beneficino se stessi, e chi amiamo. Cioè la ricerca nel proprio Essere di idee, sentimenti, consapevolezze, dibattiti MA UNICAMENTE MIRATI A SE STESSI PER SE STESSI, E A UMANI A NOI VICINI. Non più mirati a progetti materiali di partecipazione politica, civica nel reale, e altri fallimentari propositi di questo genere. Basta. Nulla oltre questo confine.

Me ne rendo conto, è orribilmente difficile fare ciò. Nella pratica anch’io, a fronte ad esempio di episodi nel mondo reale come le atrocità di guerra o gli atti immondi del Vero Potere, specialmente poi se colpiscono me o i miei cari direttamente, sento sempre una pulsione irrefrenabile a gettarmi di nuovo, e DI NUOVO SBAGLIANDO, nella sfera concreta reale per fare qualcosa, attivismo, azioni, lotte. E’ durissima digerire che oggi, dopo la Morte della Storia sancita dal Vero Potere nel 1975, e specialmente nella sconcertante idiozia italica, quell’irrefrenabile impulso va fermato e gettato nella spazzatura. Lo so, lo so, amici cari nello 0,2%, anch’io ogni santa volta casco nella trappola di ripetere l’errore. Ci vuole una forza sovrumana…

Ci vuole una forza sovrumana per frenarsi, rileggere la VERITA’ della fine della Storia, quindi della SPERANZA, rinunciare alla realtà, e ripiegare nella dimensione ontologica del proprio vivere che ho delineato sopra. Ma va fatto.

L’alternativa è sciupare il rimanente della propria esistenza, soprattutto in Italia, a non beneficiare nulla e nessuno, insistendo testardi in azioni defunte prima di essere fatte, gettando al rogo ciò che invece ancora possiamo fare. E ripeto ciò che possiamo fare: essere ontologici in senso forse Kantiano, ma col preciso scopo di esplorare il cuore, l’anima, e la mente per trovarvi risorse che beneficino se stessi, e chi amiamo. Cioè la ricerca nel proprio Essere di idee, sentimenti, consapevolezze, dibattiti MA UNICAMENTE MIRATI A SE STESSI PER SE STESSI, E A UMANI A NOI VICINI. Non più mirati a progetti materiali di partecipazione politica, civica nel reale, e altri fallimentari propositi di questo genere. Basta. Nulla oltre questo confine.

Ecco, per voi 0,2% la mia risposta di tutte le risposte. Ecco cosa potete fare oggi, in Italia, nel XXI secolo, voi. Siete uno 0,2% che deve imparare a leggere l’abominio del trionfo del Vero Potere col suo strascico di atrocità umane come fosse un rigagnolo, non un fiume in piena in realtà, che si polverizzerà nell’inevitabile fine di tutto. Perché tutto finisce, badate bene, sì finisce, e finirà da sé, senza che noi bestioline perdute muoviamo neppure un dito. Finirà.

Guardatevi negli occhi fra di voi, lì in casa. Avete tanto da fare. Ecco cosa potete fare.

E sappiate che Paolo Barnard, in piena LDLD, sarà il primo a ricadere nell’errore, se ne accorgerà, tenterà di ritornare ‘ontologico’, poi ri-crollerà, poi… Perché sta carogna di speranza di migliorare il mondo, per non parlare di migliorare l’Italia, non crepa mai, pur essendo il contrario di ciò che abbiamo sempre creduto, e cioè non un nobile impulso, ma idiozia. L’essere umano, e l’italiano in cima a chiunque, è non-salvabile.

Ma almeno la visione di cosa va fatto oggi ve l’ho data. Ora non scrivetemi più

SI’, TERRIBILE, MA IO COSA POSSO FARE?”.

E ora che ho appena postato queste parole, mi ritrovo qui, nel buio di questa stanza a dirmi "No, sbagli, tutto quello che hai appena detto è insostenibile, è una resa travestita con orpelli filosofici, no... no". E mi si torce lo stomaco. LDLD, devo dirti una cosa: quanto fai male. Ma devi esistere. PB

 


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...