[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


GRAZIE SERENA. HO IMPARATO UNA LEZIONE DURISSIMA: ESSERE DONNA.

 

Nooo, non rinnego una parola sull’infamia di tante donne, ma per onestà morale devo dire che ci sono volte in cui essere donna è un calvario.

Vi ricordate quella Serena di cui scrissi un paio di cose (ho poi cancellato i post x noia), quella 23enne col fisico da modella porno che mi voleva a tutti i costi nudo in web cam a farmi una sega mentre lei s’infilava cose nella figa? Due volte su Skype ci ha provato, lei si spogliò e si masturbava un minimo, io non mi sono mosso. In effetti fra culo tette e figa avrebbe fatto drizzare il cazzo a un bufalo imbalsamato, ma io non mi fidavo, pensavo fosse un trucco per incastrarmi. Bè, non lo era. Ecco una 23enne vera, no complotti, pornodiva che voleva il mio cazzo in web per venire. Sta tizia sta lontano dalla mia città. Le dissi…

Ma se ci vedessimo, non vorresti conoscermi, parlarmi un poco?

No, voglio il tuo cazzo”, fine sua risposta.

E io, alcune settimane dopo, quando la ribecco in mail: “Senti scema, non sono un vibratore umano. Ma se ci vedessimo, neppure un drink, non vuoi sapere chi sono e cosa faccio, ma Cristo che cazzo di testa hai? Sono solo un cazzo fuori per te?

No, voglio il tuo cazzo”... ancora.

Alcuni giorni dopo altri scambi:

Senti baby, sarai anche un strafiga ma tutto quello che ti chiedo è di dimostrarmi che hai una testa e un’anima, non che sei una gallina ninfomane, almeno dammi un cenno che pensi, che senti, anche se solo una volta al mese!” (credetemi, una così non l’avrei mai incontrata comunque, per tanti motivi, fra cui il fatto che una gallina cerebrale porno non mi fa drizzare il cazzo)

No, voglio il tuo cazzo”… “No, voglio il tuo cazzo”… “No, voglio il tuo cazzo e poi te ne vai”. Di continuo.

L’avrei uccisa. IO VIBRATORE UMANO, IO! IO! Paolo Barnard! Le volevo spezzare i femori.

E se penso a quante volte gli uomini fanno sentire le donne ‘dei buchi umani’, il buco con le labbra e clitoride, quello dietro a quello con le labbra e clitoride, quello sotto il naso…

Fa schifo sentirsi trattati così, e nel mio caso ho sentito schifo pur sapendo che quella demente non l’avrei mai e poi mai incontrata. Pensate quando una donna coinvolta subisce questo trattamento. Gesù, lo dico qui e non lo dirò mai più: ma se tu donna coinvolta vieni trattata da ‘buco’ dove sborrare, fai bene a tagliargli la gola, no, non scherzo.

E’ inutile, noi pontifichiamo troppo, bisogna viverle certe esperienze per sapere cosa si prova.

Donne, qui chino il capo (ma SOLO qui, carogne), ma sappiate che in tutta la mia vita non ho mai fatto sentire una donna un buco multiplo. Credetemi. PB


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...