[Alcune considerazioni su...]

(versione stampabile)


MI TOLGO UN PAIO DI SASSI DALLE SCARPE. POI VADO AVANTI.

 

L’ingratitudine degli opportunisti viscidi ha una traduzione in italiano molto più pragmatica: Paraculi. E’ questo un momento in cui io ne ho veramente abbastanza di sta gente che ronza nella mia vita, e, sono sincero, me la rende peggiore. Nella mia carriera di reporter, intellettuale, dissidente, combattente e volontario, ne ho incrociati, di Paraculi, tantissimi. Se vi raccontassi tutto qui scriverei XX volumi. Ma invece mi limiterò alla recente fase della mia vita di giornalista combattente, quella che ha portato in Italia la Teoria Economica Salva Vita e Salva Nazione chiamata dapprima Modern Money Theory (MMT), poi da me ribattezzata Mosler Economics MMT (ME-MMT).

Nel pieno della cirisi che ha spaccato il mondo di recente io porto questa salvezza in Italia, che NESSUNO qui conosceva, la porto nel web, nelle piazze e in Tv, con un successo di pubblico indicibile (anche se poca azione da parte loro). Tutto inizia nel 2009, quando imparo i rudimenti della MMT da un economista americano dell’Università del Missouri Kansas City, Randall Wray. Parto in quarta quando di colpo mi rendo conto che la MMT non è solo salvezza in crisi economica, ma è salvezza della Democrazia stessa e dei Diritti in qualsiasi epoca.

Scopro poi che il vero ideatore di questo ‘sogno’ civile è un altro economista, uno dimenticato perché non accademico, cioè non docente, e che si chiama Warren Mosler. Il Genio della Lampada è lui e lo acclamo. Ma qui arrivano i Paraculi…

Randall Wray mi aveva introdotto alla MMT senza MAI DIRMI che quelle teorie non erano loro (o di quel paraculissimo prof. Bill Mitchell in Australia) ma erano il lavoro intellettuale di Warren Mosler. Anzi, Wray mi disse che sto Mosler, che occasionalmente compariva con loro accademici, “era diventato un po’ rimbambito”. Poi, siccome sto Wray si era invaghito di una mia ex (che non gliela diede), mi girò le spalle e mi accusò di essere “un Rasputin, un mostro pericoloso, un teppista intellettuale ecc.” in un delirio di cui poi mi chiese parzialmente scusa, ma da quei tempi non mi ha più voluto sentire, né mi ha mai detto grazie per aver di riflesso portato il suo nome al pubblico e agli attivisti in Italia. Fuori il primo.

Nel febbraio 2012 organizzo con altri attivisti quello che sarà il più grande convegno di economia della Storia, no balle, cioè 2.018 partecipanti stipati nel Palazzo dello Sport di Rimini. Invitai allora tutti gli accademici MMT della dell’Università del Missouri Kansas City, Mosler rifiutò. Questi arrivano e non credono ai loro occhi: in USA quando gli andava da Dio facevano 200 persone al massimo… qui duemila, poi interviste, foto, inviti come piovesse, ecc. Ok? Questi accademici MMT in 3 giorni di conferenza NON menzionano una singola volta Warren Mosler, il loro padre teorico. Bella gente. Poi dopo mesi di bagni di successo in Italia accettano l’invito di un’amministrazione indagata per mafia in Calabria. Io gli do il veto, perché così sputtaniamo tutto il lavoro fatto… Ma loro, i Paraculi americani, ci vanno (pubblico 30 persone, ma politici mafiosi presenti), e io li mando all’inferno. Un grazie anche a loro.

Warren Mosler. Come già detto sopra, lo ripesco nel 2012 che era un economista banchiere emarginato relegato su un’isola delle Virgin Islands a giocare a tennis. Ok, fare giustizia, pensa Barnard, la teoria salva vita è SUA. Prendo sto Mosler, che per sua stessa ammissione “se facessi una conferenza a New York verrebbero in 4 a sentirmi” e lo lancio in Italia, dove a sentirlo vennero platee di migliaia. E dove per sua tessa ammissione “Paolo Barnard ha costruito il più grande movimento di Mosler Economics MMT del mondo”. Diventa un divo, interviste, libri pubblicati qui, inviti come Visiting Professor (anche se non lo è!). Creo con gli attivisti un movimento nazionale di Molser Economics-MMT in ogni regione, e avanti si va nella battaglia, con me come figura mediatica e come divulgatore di punta.

Bene. Notate che ora non si parla più della MMT, ma il nome di Warren Mosler, per merito esclusivamente mio, è tornato in cima alla piramide, visto che fu lui a insegnare economia a tutti i Prof. Paraculi della MMT americana e australiana. Ora si parla di Mosler Economics MMT, cioè ME-MMT. Ok.

Warren a me privatamente dice che quasi tutti gli accademici della MMT scazzano fior di pubblicazioni sull’economia, ma neppure più lo chiamano per la supervisione e neppure più lo citano. Mi dice che Wray è “stato disonesto e si è inventato di sana pianta uno dei suoi lavori più importanti con errori madornali”. Me ne dice di tutti i colori di un sacco di gente, inclusi: il gran Prof. Jamie Galbraith e alcuni economisti di sinistra italiani. Io continuo a portare il suo nome a platee di centinaia di migliaia in Tv, ma anche all’estero, e dico chiaro che è LUI il genio dietro sta assurda sigla MMT.

Poi però lui, Mosler, è Paraculo olimpionico……..  anche lui, ops! Brutta, gran brutta scoperta. Tiene i piedi in 200 staffe, se li lecca tutti i suoi ‘traditori, sfruttatori, voltagabbana, accademici pasticcioni’, e persino quelli che per anni lo avevano insultato. E lecca ovviamente me che sono quello che lo ha letteralmente resuscitato dai morti e che ha rimesso il suo nome in cima alla piramide. A marzo 2013 io e Mosler ci scazziamo pesantemente – torti o ragioni non sono rilevanti ora… per me lui l’aveva fatta grossissima sempre nel dipartimento ‘paraculaggine’, per lui io l’ho aggredito con violenza inaudita ecc. Ma io continuo a lottare a suo nome, sia in Tv che nei miei articoli, incessantemente, gratis, difendendolo contro tutti.

Arriviamo alla crisi greca di pochi giorni fa, io riesco a convincere il Ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis a chiamare Mosler con urgenza. Succede nell’arco di 20 minuti! La stessa notte Mosler mi chiama dagli USA e sembrava un bambino che aveva ricevuto la telefonata di Babbo Natale… Ora sono il suo eroe, mi ringrazia, è esaltatissimo. Poi però tutto finisce in nulla col governo greco. Ok. Io scrivo a Mosler una mail personale quel giorno e lui mi risponde letteralmente “IO E TE SIAMO ESTRANEI”. Eh?? Non ho capito, cos’è?, uno scherzo? Un errore di battitura? No, no, lui lo ribadisce. Ma dai! Allora caro Warren dove lo hai messo quel “Paolo Barnard che ha costruito il più grande movimento di Mosler Economics del mondo”, che da 3 anni lotta solo per te in Italia e ti ha reso un divo qui? Ma, Warren, però la notte che il governo greco GRAZIE A ME ti chiamò, io non ti ero mica tanto “estraneo”, eh? pendevi dalle mie labbra, eh? Paraculo cosmico.

Bè, Mosler è un uomo moralmente un po’ scarsino (fra l’altro non hai mai risposto a Zibordi che ci disse che lo ‘squattrinato’ Mosler che a noi attivisti diceva di non poterci finanziare, stava investendo milioni di dollari in giro per il mondo). Ma…

LA SUA TEORIA ECONOMICA RIMANE UNA COSA GENIALE SALVA VITA E SALVA NAZIONE CHE IO CONTINUERO’ A PORTARE AVANTI. LA PERSONA E’ QUELLA CHE E’, LA TEORIA E’ CIO’ CHE CONTA.

Poi arriviamo ai Paraculini, sottospecie dei Paraculi, tipo i ‘capetti’ del movimento Mosler Economics-MMT italiano, che è, come disse Warren Mosler, “il più grande movimento di Mosler Economics MMT del mondo, costruito da Paolo Barnard”. I capetti alla Tomassetti, Lisetti, Della Bona, e soci. Gente che prima che io nel 2009 iniziassi a raccontare cos’era Il Più Grande Crimine dell’euro, pascolava pecore, vendeva scarpe o studiava l’economia alla Giavazzi. Tutto quello che sono oggi in economia e come figure pubbliche, i libri che sfornano, lo devono a me. Ma oggi nessuno di loro mi nomina più, pubblicano e non mi citano, mi hanno rubato tutto, tutto, ma io non esisto più. E quel Paolo Brunetti della Casa Editrice Andromeda? Sì, ha pubblicato alcuni miei scritti, ma non mi ha mai dato un centesimo (e se li fa pagare i libri), e oggi lo becco a divulgare una gran Summa del Mosler pensiero e degli odierni paladini italiani della ME-MMT dove io non sono nominato….. indovinate?....neppure una volta. Grazie anche a voi.

Poi c’è il M5S che mi copia i saggi e le ricette economiche parola per parola, addirittura le virgole, ma mica mai citarmi. Mai! Poi c’è Gianluigi Para(culo)gone de La Gabbia di La7, che appena Berlusconi ha fatto il patto del Nazareno e ha abbandonato la battaglia anti Eurozona, mi ha buttato nel cesso (ordine di Cairo). Poi… Poi… La lista dei Paraculini copioni che oggi usano il mio lavoro e ciò che io dicevo anni fa come fosse il loro per farsi belli è troppo lunga da raccontare qui, con ormai decine di Gruppi baldanzosi, ma non posso omettere il grandioso Il Fatto Quotidiano, che solo l’altro ieri mi citava come un pazzoide delirante, e che oggi scrive parola per parola le cose che io denunciai ormai 6 anni fa.

Conclusione di tutto questo. Sono amareggiato? Bè, direi di sì. Ma cosa volete che sia. Mi metto le cuffiette a ascolto Kind of Blue, di Miles Davis, e tutto, tutto passa. Tipo Flamenco Sketches, ohhh Miles: “The Chief will blow”…


 


- Letture Salva Cittadini

- Per un mondo migliore

- Perchè ci odiano

- Palestina & Israele

- L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema'

- Censura Legale

- Per una Sanità umana

- Video e Foto

- Chi è Paolo Barnard

- Contatti

 

- Alcune considerazioni su...

HOME | Letture salva cittadini| Per un mondo migliore | Perchè ci odiano | Palestina & Israele | L'informazione & la deriva dei 'nuovi paladini dell'antisistema' | Censura Legale | Per una Sanità umana | Video e Foto | Chi è Paolo Barnard | Contatti | Alcune considerazioni su...